Jon Balke – Discourses

★★★☆☆
ECM, 2020
modern classical, free jazz

(ENGLISH TEXT BELOW)

Non ci si può illudere che le questioni pubbliche e private rimangano del tutto separate dalla creazione artistica – a meno di compiere uno sforzo meta-linguistico tale da simulare il riferirsi del medium unicamente a se stesso. Nell’era digitale, poi, il brusio di fondo si è reso tanto impalpabile quanto frastornante, soppiantando la conoscenza con un’ipertrofica e ubiqua ‘informazione’ che sembra voler colonizzare ogni ambito della nostra esistenza.
Più faticosamente che mai, dunque, la mente creativa deve farsi strada nella fitta selva della quotidianità per raggiungere la concentrazione necessaria a incanalare le proprie capacità nella giusta direzione. Oppure deve fare del brusio il proprio complice: e in un periodo storico nel quale infuria la vacuità del dibattito politico, Jon Balke riscopre e traduce in musica la nobile (e obliata) arte della retorica.

Leggi tutto / read more

Stefano Scodanibbio – Alisei

★★★★☆
ECM, 2018


A Stefano Scodanibbio (1956-2012) non è bastato distinguersi come straordinario contrabbassista – forse il migliore fra coloro che parimenti all’esecuzione classica si sono prestati all’avanguardia jazz –: nel corso troppo breve della sua vita ha voluto lasciare un’eredità per tutti i futuri strumentisti d’analoga ispirazione, arricchendo il repertorio contemporaneo della musica solista e per ensemble di contrabbassi. È questo lo splendido omaggio che la ECM di Manfred Eicher dedica al compianto innovatore nostrano, a cinque anni dalle postume Reinventions per quartetto d’archi tratte dall’Arte della Fuga di Bach (eseguite dal Quartetto Prometeo).

Leggi tutto / read more

Barre Phillips – End to End

★★★☆☆
ECM, 2018


Impresa non facile – o addirittura utopica – sigillare una vita in musica, da un capo all’altro della matassa. End to End per l’appunto: le due estremità di una linea, l’inizio come la fine, e oltre di esse il silenzio. Al traguardo degli 83 anni, per il contrabbassista d’avanguardia Barre Phillips c’era tempo e spazio soltanto per altri tre encore, suddivisi in movimenti e compilati nel disco finale per la ECM, a lungo una seconda casa per la sua peculiare arte sonora.

Leggi tutto / read more