SKRIM – The Crooked Path

Hubro, 2021
free impro, noise

(ENGLISH TEXT BELOW)

La storia della scena sperimentale norvegese è una congerie di amicizie e incontri folgoranti, una Babele di destini incrociati nel segno dell’assoluta libertà espressiva. A ridosso del nuovo millennio, visto come un’ipotetica tabula rasa, i più fulgidi talenti del sottobosco scandinavo sembrano avere inaugurato un cantiere dal quale potessero uscire soltanto creazioni senza precedenti, fusioni a caldo di stilemi ormai logori e riportati così a un nuovo, chimerico splendore. Dovendo scegliere dei padri putativi, verrebbe forse naturale indicare i leggendari Supersilent, che in seno alla Rune Grammofon diedero avvio a un’epopea nazionale ancora oggi in fase di febbrile scrittura.

Leggi tutto / read more

Weekly Recs | 2020/12

Stian Westerhus – Redundance (House of Mythology, 2020)

Jeremiah Cymerman – Cathedral (self-released, 2020)

♢ [vv.aa] Hodokeru Mimi (901 Editions, 2019/20)

Jordane Tumarinson – Petites histoires de mon enfance (1631 Records, 2020)

Leggi tutto / read more